Vibonese – Rende: La storia dice…

Dopo il turno di riposo forzato, previsto dal calendario, la Vibonese scenderà in campo, domenica prossima, al Luigi Razza. Ospite di turno il Rende.

I PRECEDENTI

Sono sette i precedenti della Vibonese, in casa, contro il Rende.
Il primo storico incontro risale al 10 ottobre 1976. Era la quarta giornata del campionato di serie D girone I stagione 1976-77 e la Vibonese vinse di misura grazie alla rete di Cecé Lagrotteria.
Nuova vittoria rossoblu nel successivo incrocio relativo alla seconda giornata del Campionato Nazionale Dilettanti girone H stagione 1998-99. Finì 2 a 1 con reti di Angelo Catalano e Cordiano per gli ipponici e di Moschella per i cosentini.
Il primo pareggio si registrò all’ottava giornata del CND stagione 1999-2000. Giovanni Musumeci e Rufini per la Vibonese ed un’autorete di Panciulo e Ristic per il Rende firmarono il 2 a 2.
Prima vittoria in trasferta per il Rende alla terza giornata di serie D 2003-04. Sul neutro di Ricadi, una rete di Visciglia fissò il risultato sullo 0 a 1 finale.
Due pareggi di fila nelle stagioni 2006-07, 1 a 1 in serie C2 con reti di Alessandrì e Benincasa, e 2013-14, 0 a 0 in serie D.
Nell’ultimo precedente, relativo alla ventesima giornata del campionato di serie D 2015-16, vittoria biancorossa per 2 a 1. Le reti di Cosenza per i rossoblu e due volte Actis Goretta per i cosentini.
Bilancio in perfetta parità con due vittorie a testa e tre pareggi. In perfetta parità anche le reti. Sette per parte.

LA ROSA

Una vecchia conoscenza rossoblu siede sulla panchina del Rende. Si tratta di Francesco Modesto che, prima di iniziare la sua brillante carriera da calciatore tra serie A e serie B, arrivò a Vibo nel gennaio 2001 totalizzando 18 presenze in quel girone di ritorno di serie D con Pasquino in panchina.
In porta si alternano Luca SAVELLONI, 45 gare in C con Aversa, L’Aquila, Racing Roma e Rende, e Davide BORSELLINI, 12 gare in C con Paganese e Rende.
Fanno parte del reparto arretrato Mattia BEI, 70 gare ed una rete in C con Monopoli e Rende, Roberto SABATO, 184 gare ed una rete in C con Ravenna, Alessandria, Catanzaro e Rende, Alessandro MINELLI, 26 gare ed una rete in C con il Rende, Gabriele GERMINIO, 32 gare in C con il Rende, e Rosario Damiano MADDALONI, 7 gare in C con Fano e Rende.
A centrocampo troviamo Orlando VITERITTI, 56 gare e 4 reti in C con il Rende, Mattia BONETTO, 35 gare ed una rete in C con Reggiana, Renate, Prato, Reggina e Rende, Domenico FRANCO, 3 gare in B con la Salernitana e 115 gare e 8 reti in C con Salernitana, Paganese, Monopoli e Rende, Petar ZIVKOV, 9 gare in B con il Vicenza e 16 gare ed una rete in C con Padova, Reggina e Rende, Theophilus AWUA, una gara in B con lo Spezia e 25 gare e 4 reti 8n C con il Rende, Allan Junior BLAZE, 76 gare in C con Mantova e Rende, Mohamed LAARIBI, 49 gare e 3 reti in C con il Rende, Pasquale GIANNOTTI, 16 gare ed una rete in C con il Rende, Daniele CIPOLLA, 17 gare in C con il Rende, Alessio LEVEQUE, 17 gare in C con Akragas, Potenza e Rende, e Tommaso BRIGNOLI, 2 gare in C con il Rende.
In avanti, fanno parte della rosa, Francesco VIVACQUA, 61 gare e 10 reti in C con il Rende, Riccardo ROSSINI, 153 gare e 22 reti in C con Giana Erminio, Pro Piacenza e Rende, Maikol NEGRO, 29 gare e 7 reti in B con Nocerina e Latina e 190 gare e 63 reti in C con Pescina, Nocerina, Benevento, Salernitana, Casertana, Matera, Pisa e Rende, Giuseppe BORELLO, 1 gara in A col Crotone e 24 gare e 3 reti in C con Cuneo e Rende, e Gustavo ACTIS GORETTA, 41 gare e 5 reti in C con il Rende.

UN PÒ DI STORIA

Il miglior piazzamento mai raggiunto dalla giovane compagine cosentina, nata appena 50 anni fa, è l’ottavo posto raggiunto nel campionato di Serie C1 stagione 1980-81 e nel campionato di Serie C stagione 2017-18.
Il calciatore ad aver indossato maggiormente la maglia biancorossa è Germano FILICE con 208 presenze. Il recordman di reti è, invece, Franco DE BRASI, autore di ben 122 reti con la casacca biancorossa.
Tra i calciatori ricordati maggiormente dai tifosi biancorossi sicuramente Gregorio MAURO, fratello del più noto Massimo, autore di 10 reti in C1 nella stagione 81-82, 10 reti in C1 nella stagione 82-83 e 9 reti in C1 nella stagione 83-84. E poi Riccardo PETRUCCI, 8 e 15 reti in C2 nelle stagioni 1984-85 e 1985-86, GALANTUCCI, 16 reti in C2 nel 2005-06, Bruno TROCINI, 10 e 6 reti in D nel 2003-04 e in C2 nel 2004-05, MANFRONI , 10 reti in D nel 1977-78, VITELLI, 11 reti in C2 nel 1986-87, ALESSI e CAIRO, 10 reti in D nel 1997-98 e ACTIS GORETTA, 17 reti in D nel 2016-17.

LA VIBONESE NEI DERBY CASALINGHI

Prendendo in considerazione i campionati più importanti disputati dalla Vibonese, dalla serie C al campionato di Lega Pro, dalla serie C2 alla seconda divisione, dalla serie D al campionato Interregionale, dal Campionato Nazionale Dilettanti alla vecchia IV Serie, la partita di domenica contro il Rende sarà il derby casalingo numero 144. Il bilancio è di 68 vittorie, 47 pareggi e 28 sconfitte.
Tra le vittorie più larghe quella contro la Rossanese per 4 a 0 nel 1982-83 in Interregionale (aut. Esposito, doppietta di Consoli e rete di Giacinto Grillo), il 3 a 0 al Palmi in D nel 1974-75 (Ottaviani, Di Fatta e Laurendi), il 3 a 0 alla Morrone Cosenza in D nel 1975-76 (Lillo, Romano e Ottaviani), il 3 a 0 al Trebisacce in Interregionale nel 1981-82 (Consoli e doppietta di De Grazia), il 3 a 0 al Torretta in CND 1999-2000 (Cordiano, Rufini e Raucci), il 4 a 1 alla Palmese in D nel 2015-16 (Cosenza, Scapellato e due volte Allegretti) e il 3 a 0 all’ Isola Capo Rizzuto in D la scorsa stagione (Silvestri, Bubas e Ciotti).
Tra le sconfitte casalinghe nei derby che ancora bruciano, ricordiamo, lo 0 a 5 in CND nel 1998-99 ad opera del Cirò e gli 0 a 3 in Interregionale 1982-83 subìto dalla Palmese e in C2 2008-09 ad opera del Catanzaro.
Il derby casalingo finito in pareggio con più gol quello contro il Siderno in Interregionale nel 1987-88. Finì 3 a 3. Una doppietta di Aversa e la prima rete in rossoblu di Pinuccio Lo Gatto i marcatori della Vibonese.
I calciatori rossoblu ad aver giocato più derby in casa sono Melino Cosentino a quota 46, Cordiano 41, Enzo Consoli 40, Trapasso 36, Chiavelli e Sacchetti 29, Vasinton 23, Chiarella 22 e De Grazia e Peppe Fanelli 21.
Per quanto riguarda i marcatori, il goleador principe dei derby casalinghi non può che essere lui, a conferma del suo nomignolo, Enzo Consoli con 19 reti.
Seguono Ottaviani e De Grazia 7 reti, Giacco e Allegretti 6 reti, Cordiano e Fanelli 5 reti, Durelli, Galeano e Vincenzo Melillo 4 reti e Lagrotteria, Giacinto Grillo, Mazzeo, Raucci, Rufini, Renato Mancini e Bubas 3 reti.

di Massimo Bordacchini