Vibonese – Monopoli: La storia dice…

Ultima chiamata! Un risultato diverso dalla vittoria potrebbe compromettere definitivamente, per la Vibonese, l’accesso ai play-off. E i precedenti non fanno ben sperare. Ospite di turno il Monopoli. Appuntamento, al Luigi Razza, domenica alle 18,30.

I PRECEDENTI

Particolarmente negativi i precedenti per la Vibonese, in casa, contro i pugliesi. Sono, infatti, tre le sconfitte a fronte di, appena, due pareggi e nessuna vittoria.
Il primo incrocio nella stagione 2006-07. Era la sedicesima giornata del campionato di serie C2 ed il Gabbiano si impose per 2 a 1. Le reti di Catalucci per i rossoblu ed una doppietta di Galetti per i biancoverdi.
Pareggio per 0-0 nel successivo campionato di serie C2.
Altra vittoria biancoverde al Razza nella stagione 2008-09. Nel frattempo il nome del campionato di serie C2 mutò in campionato di Seconda Divisione ed i pugliesi raccolsero un’altra vittoria per 2 a 1. Nel tabellino dei marcatori trovarono posto Gambuzza e Carbonaro per i pugliesi e Taua per i calabresi.
Altra vittoria del Gabbiano nella successiva stagione 2009-10. Balistreri il match-winner in quella vittoria di misura per 1 a 0.
Finì in pareggio, invece, l’ultimo incrocio. Era la trentaduesima giornata del campionato di Lega Pro, oggi serie C, e Saraniti e Viola, da una parte, e Gatto e Mavretic, dall’altra, fissarono il risultato sul 2 a 2.

LA ROSA

Il modulo adottato dell’allenatore del Monopoli, Scienza, è il 3-5-2.
Il portiere è Marco PISSARDO, 30 presenze in C col Monopoli.
Nella difesa a tre i più impiegati nelle ultime gare sono Michele FERRARA, 101 gare e 2 reti in C col Monopoli, Alessandro BASTRINI, 11 gare in A con Sampdoria e Cagliari, 147 gare e 4 reti in B con Modena, Sassuolo, Salernitana, Vicenza, Novara e Ternana e 47 gare ed una rete in C con Catania, Cremonese, Reggiana e Monopoli, e Ciro DE FRANCO, 31 gare in B con Catanzaro e Nocerina e 170 gare ed una rete in C con Nocerina, Cuneo, Matera e Monopoli. Le alternative sono Riccardo GATTI, 31 gare in C con Reggina e Monopoli, e Mattia SANZONE, 33 gare in C con Rende e Monopoli.
Nel centrocampo a cinque trovano spazio, da destra a sinistra, Arensi ROTA, 59 gare in C col Monopoli, Enrico ZAMPA, una gara in A con la Lazio, 35 gare in B con Trapani e Ternana e 92 gare e 2 reti in C con Feralpisalò, Ancona e Monopoli, Federico SCOPPA, 85 gare ed una rete in C con Catania e Monopoli, Lorenzo PAOLUCCI, 1 gara in B col Pescara e 88 gare e 4 reti in C con Teramo, Taranto e Monopoli, e Mario MERCADANTE, 109 gare e 3 reti in C con Savoia e Monopoli. Le alternative sono Daniele DONNARUMMA, 5 gare in B con la Nocerina e 130 gare e 2 reti in C con Carpi, Como, Messina, Mantova e Monopoli, Vittorio FABRIS, 169 gare e 5 reti in C con Feralpisalò, Venezia, Padova e Monopoli, Giuseppe MAIMONE, 119 gare e 9 reti in C con Reggina, Melfi, Lecce, Matera e Monopoli, e Matteo MONTINARO, 42 gare e 5 reti in C con Bisceglie e Monopoli.
In avanti la coppia più gettonata è formata da Federico GERARDI, 1 gara in A con l’Udinese, 222 gare e 33 reti in B con Salernitana, Cittadella, Ancona, Portogruaro, Grosseto, Ascoli, Reggina e Como e 101 gare e 24 reti in C con Potenza, Monza, Sangiovannese, Feralpisalò, Pordenone e Monopoli, e Doudou MANGNI, 44 gare e 8 reti in B con Modena, Latina ed Ascoli, e 51 gare e 13 reti in C col Monopoli. Completano il reparto offensivo Ettore MENDICINO, 4 gare in A con la Lazio, 58 gare e 7 reti in B Crotone, Ascoli e Gubbio e 193 gare e 40 reti in C con Taranto, Como, Salernitana, Siena, Arezzo, Cosenza, Monza e Monopoli, Dimitrios SOUNAS, 80 gare e 4 reti in C col Monopoli, Filippo BERARDI, 31 gare e ed una rete in C con Juve Stabia e Monopoli, e Francesco SALVEMINI, 90 gare e 16 reti in C con Andria, Messina, Akragas, Potenza e Monopoli.
Ultima nota per il millennium Christian MARIANO, centrocampista, già 3 presenze in stagione con i pugliesi.

UN PÒ DI STORIA

Il miglior piazzamento della storia del Gabbiano è il quinto posto in Serie C1 conseguito nella stagione 1984-85 e bissato nel campionato 1986-87. Quinto posto che permise ai pugliesi di partecipare alla Coppa Italia nazionale. Tra le partite da ricordare, in Coppa Italia, Roma-Monopoli del 23 agosto 1987, finito 1 a 0 per i giallorossi con rete del “condor” Agostini, e Inter-Monopoli del 24 agosto 1988, finito, anche in questa occasione, 1 a 0 con rete di Aldo Serena per i nerazzurri. Tra i professionisti, il calciatore più presente in maglia biancoverde è Michele Orsi con 222 gare disputate in campionato. Seguono Luciano Volarig e Roberto Arrigoni. Gabriele Lanci, con 47 reti, è colui che ha segnato di più tra i professionisti con la maglia biancoverde. Altri calciatori da ricordare sono Bartolomeo Di Michele, 14 reti in C1 nel 1985-86, Cesar Ghezzi, 8 e 14 reti in C1 nel 1988-89 e nel 1990-91, Croce, 12 reti in C nel 2015/16, Montini, 13 reti in C nel 2016/17, Genchi, 12 reti in C nel 2017/18, Marcello Prima, capocannoniere in C2 nel 1979-80 con 16 reti e Monopoli salvo proprio per la differenza reti, Giorgio Lunerti 11 reti in C2 nel 1980-81, Galetti, 14 reti in D nel 2005-06 e 11 e 10 reti in C2, rispettivamente, nel 2006-07 e nel 2007-08, Ceccarelli 16 reti in C2 nel 2008-09, e poi Morè, 12 reti in D nel 1970-71, Labellarte, 14 reti in D tra il 1972 e il 1974, Lorusso, 11 volte a segno in D nel 1974-75 e nel 1975-76, Pica, 11 reti in D nel 1975-76, Giovanni Zaccaro, capocannoniere con 17 reti in D nel 1977-78, De Tommaso 11 reti in D nel 2012-13, e Montaldi, 12 reti in D nel 2013-14. Ultima nota la vittoria della Coppa Italia serie D nel 2014-15 battendo in finale la Correggese per 2 a 1 con reti biancoverdi di Croce ed El Kamch.

LE PUGLIESI A VIBO

Se contro il Monopoli il bilancio è negativo, non può dirsi la stessa cosa nel computo totale contro le squadre pugliesi, in genere, giunte a Vibo Valentia.
Infatti, su 37 precedenti sono 18 le vittorie della Vibonese, 9 i pareggi e 10 le sconfitte.
La prima squadra pugliese ad oltrepassare i cancelli del Luigi Razza fu il Maglie nel campionato Interregionale 1983-84. Vittoria rossoblu per 1 a 0 grazie alla rete di Pippo Trapasso.
Tra le vittorie più rotonde bisogna ricordare il 5 a 0 alla Virtus Francavilla di questa stagione, doppiette di Bubas e Taurino e rete di Çani, ed il 4 a 0 allo Squinzano della stagione 1983-84, reti di Consoli, De Grazia, Candido e Vasinton.
Il pareggio con più reti fu un Vibonese – Brindisi della stagione 2010-11. Finì 3 a 3 con reti di Cosi, Spagnolo e Maiorino per gli ospiti ed una doppietta di Napoli e rete di Simone Grillo per i rossoblu.
Tra le sconfitte più larghe, invece due 1 a 3 contro il Brindisi nel 2009-10, Sperandeo per i calabresi e Fiore, Moscelli e William per i pugliesi, e contro il Foggia nel 2016-17, Manzo per i rossoblu e Rubin, Mazzeo e Chirico per i satanelli, e uno 0 a 2, sempre nel 2016-17, contro il Taranto, reti di Magnaghi e Viola per gli jonici.

di Massimo Bordacchini