Verso Vibonese – Catanzaro: clessidra capovolta: la vigilia di mister Nevio Orlandi

Vibonese versus Catanzaro è già iniziata. La partita, in programma domani sera alle 20:30 al “Luigi Razza” e valevole per la terza giornata del girone di ritorno del campionato di Serie C, è entrata nel vivo di un’attesa che tra poche ore lascerà spazio al campo. Ecco la vigilia vissuta dal tecnico rossoblu, Nevio Orlandi: «E’ una partita difficile già di per se – spiega – lo sarà ancor di più perché è un derby che giocheremo contro una squadra che ha fatto molto bene domenica, con un roboante 3-0 nell’altro derby contro il Rende.  Ma in fondo – sottolinea – per noi è una partita come tutte le altre che affronteremo consapevoli di potercela giocare con chiunque e a maggior ragione domani».

Che squadra è il Catanzaro di Gaetano Auteri? «E’ una formazione esperta – osserva Orlandi –  sicuramente una di quelle costruite per lottare per il vertice di questo campionato. Ha una forza d’attacco importante – continua  – con calciatori tecnici e molto veloci, un centrocampo quadrato ed una difesa che sembra aver trovato l’intesa e la fiducia giusta e, cosa da non sottovalutare – evidenzia –  una panchina lunga che gli permette di poter gestire al meglio le energie senza abbassare la qualità».

A differenza di domenica a Trapani, Nevio Orlandi potrà contare sul rientro di Allegretti (che ha scontato i tre turni di squalifica) e di Prezioso e Donnarumma assenti in Sicilia per noie fisiche: «Questa è una nota lieta a differenza di domenica quando praticamente eravamo “contati” in alcune zone del campo. Contro il Catanzaro rientrano questi giocatori che per noi significa avere più armi al nostro arco che cercheremo di sfruttare al meglio da subito o a partita in corso».

Capitolo derby. La Vibonese nel girone d’andata ha sempre lasciato la posta in palio alle “cugine”: «Sicuramente paghiamo lo scotto del primo anno di Serie C. Rende, Reggina e lo stesso Catanzaro – sottolinea –  possono contare su maggiore esperienza e destrezza in termini di approccio e gestione delle sfide. Elementi che – continua –  nei derby si accentuano. Ecco noi forse questo lo abbiamo pagato, purtroppo,  non solo in occasione dei derby ma anche in qualche altra partita».

Aspettando il fischio iniziale al “Luigi Razza” ci si aspetta il pubblico delle grandi occasioni: «Ben vengano queste situazioni qua. Chiaramente la speranza di tutti – rimarca Orlandi – è che sia una bella serata di sport. Ben vengano i tifosi di Catanzaro. E, soprattutto, ben vengano i supporter di casa – chiosa – di cui non possiamo fare a meno soprattutto in partite del genere.  

Per vedere la video-intervista clicca qui: https://www.youtube.com/watch?v=tdHN_TbEB0I