VERSO VIBONESE – CASERTANA | Da Prezioso a Prezioso un girone dopo: dal gol che ammutolì il Pinto alla voglia di riscatto a caccia dei playoff

In molti avranno ancora  nella testa la sua prima esultanza con la maglia della Vibonese. Era il 29 ottobre scorso e davanti le telecamere di Rai Sport, in diretta tv, Mario Prezioso ammutoliva il “Pinto” segnando il suo primo gol a tinte rossoblu. Colori ufficiali di una Vibonese che, un girone dopo, ritrova sulla sua strada i falchetti campani per quello che, a conti fatti, è uno scontro diretto per i playoff: «Ne è passata di acqua sotto i ponti da quella partita ad oggi – commenta il centrocampista scuola Napoli. Ci presentammo a Caserta forti di quattro vittorie nelle ultime cinque partite, l’entusiasmo alle stelle. Oggi non è proprio lo stesso ma una cosa è rimasta sicuramente uguale – sottolinea – la voglia di confrontarci con una corazzata provando ad ottenere il massimo senza nessun timore reverenziale».

Parola d’ordine, insomma, dimenticare il recente passato e tornare a sorridere in un campionato che nell’ultimo mese ha regalato poche gioie, almeno nei risultati: «E’ vero – commenta – purtroppo abbiamo raccolto poco in questo periodo. Cali fisici, sfortuna, decisioni arbitrali discutibili e giornate no ci stanno penalizzando, ma in noi la voglia di regalare a questi tifosi qualcosa di più importante della salvezza, se è possibile, è più forte di prima. Siamo lì – rimarca – e ce la vogliamo giocare fino all’ultimo. Ed un risultato positivo contro la Casertana ci potrebbe aprire “un’autostrada” in questo senso». Non resta che augurarsi il maggior numero di tifosi tra gli spalti del “Luigi Razza”: «Per noi i tifosi sono l’uomo in più in campo – sottolinea Prezioso – non è un caso che quando giochiamo davanti al nostro pubblico otteniamo sempre dei buoni risultati. C’erano nel nostro momento migliore, sono sicuro che ci saranno adesso, in un momento così decisivo per il prosieguo della stagione».