shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0.00
View Cart Check Out

Potenza – Vibonese: La storia dice…

Ultima di campionato e chiusura in trasferta per la Vibonese. Destinazione Potenza, a conclusione di un campionato che resterà negli annali, per la compagine del presidentissimo Caffo, per aver raggiunto la prima storica salvezza in terza serie. Il punto più alto mai toccato dalla Vibonese in quasi un secolo di vita.

I PRECEDENTI

Sono tre i precedenti in terra lucana. Il primo incrocio risale alla stagione 1999-2000. Era la ventisettesima giornata del campionato di serie D ed i lucani si imposero per 3 a 1.
Doppietta di Canale e rete di Paparella per i potentini e rete di Mortelliti per i vibonesi.
Alla fine di quel campionato, i lucani arrivarono secondi dietro l’Igea Virtus di Baratto e Riganò, mentre la Vibonese raggiunse una tranquilla salvezza.
Secondo incrocio la stagione successiva quando Vibonese e Potenza conclusero, rispettivamente, seconda e terza alle spalle del Paternò. Finì 1 a 1 con reti di De Simone, da una parte, e di Fortuna, dall’altra.
Ultimo incrocio nella stagione 2007-08. Era la diciassettesima giornata del campionato di serie C2 ed il Potenza vinse 3 a 0 grazie alla rete di Coletto e alla doppietta di Pignalosa. Stagione che si concluse con la promozione, dopo i playoff, in serie C1 per i lucani, mentre la Vibonese si salvò, senza passare dai play-out, all’ultima giornata, battendo proprio il Potenza, al Razza, per 1 a 0 con rete di Alessandrì.

LA ROSA

L’allenatore è Giuseppe Raffaele che con la sua squadra, oltre ad aver raggiunto il diritto a partecipare ai play-off, ha vinto, senza ombre di dubbio, il premio rivelazione del girone C.
I portieri sono Raffaele IOIME, 52 gare in C con Legnano, Latina, Ischia e Potenza, e Sebastian BREZA, 8 gare in stagione con il Potenza.
Il reparto arretrato è formato da Simone SALES, 210 gare e 2 reti in C con Cremonese, Lecce, Venezia, Carrarese, Teramo e Potenza, Giuseppe COCCIA, 32 gare in C con il Potenza, EMERSON, 31 gare e 2 reti in A con il Livorno, 121 gare e 7 reti in B con Reggina e Livorno, e 197 gare e 16 reti in C con Taranto, Lumezzane, Padova, Feralpisalò e Potenza, Vincenzo DI SOMMA, 28 gare ed una rete in C con il Potenza, Antonio SEPE, 80 gare e 2 reti in C con Akragas, Catanzaro, Matera e Potenza, Antonio GIOSA, 21 gare in A con la Reggina, 73 gare e 4 reti in B con Modena, Messina, Vicenza, Reggina e Como, e 182 gare e 7 reti in C con Cittadella, Lumezzane, Avellino, Como, Lecce, Alessandria e Potenza, Ciro PANICO, 16 gare in C col Potenza, ed Emanuele MATINO, 14 gare in stagione con i lucani.
A centrocampo ci sono Marco PICCINNI, 2 gare in B con il Bari e 173 gare e 3 reti in C con Lucchese, Piacenza, Barletta, Andria e Potenza, Leandro GUAITA, 30 gare e 4 reti in C con il Potenza, Mario COPPOLA, 136 gare e 5 reti in C con Portogruaro, Arezzo, Pro Patria e Potenza, Francesco DETTORI, 53 gare in B con Avellino, Pescara e Triestina e 296 gare e 32 reti in C con Pescara, Cremonese, Perugia, Carrarese, Arezzo, Padova, Feralpisalò e Potenza, Manuel RICCI, 100 gare e 14 reti in C con Monza, Pergocrema, Avellino, Salernitana, Reggiana, Lupa Roma, Matera e Potenza, e Antonio MATERA, 5 gare in B con il Benevento e 84 gare in C con Barletta, Andria e Potenza.
Il reparto avanzato, invece, è formato da Carlos FRANÇA, 29 gare e 11 reti in stagione, Giuseppe GENCHI, 147 gare e 29 reti in C con Giulianova, Manfredonia, Monopoli e Potenza, Antonio BACIO TERRACINO, 125 gare e 22 reti in C con Ischia, Lumezzane, Teramo e Potenza, Facundo LESCANO, una gara in A con il Torino e 58 gare e 6 reti in C con Melfi, Monopoli, Siena e Potenza, e Sebastiano LONGO, 18 gare e 4 reti in C con Messina, Paganese e Potenza.

UN PÒ DI STORIA

La migliore stagione della storia dei lucani è un quinto posto in serie B nella stagione 1964/65. Ci piace ricordare, tra le fila di quel Potenza, la presenza di Andrea Nesti, ex della Vibonese nel campionato di IV serie della stagione 1958-59.
Tra le partite da ricordare, nonostante la sconfitta per 2 a 0 con doppietta di Manfredini, un incontro di Coppa Italia per aver ospitato la Roma ed una vittoria a Napoli in serie B nel 1964-65 per 2 a 1 con reti di Carrera e Romito per i lucani e rete di Gilardoni per i partenopei.

Il calciatore che ha vestito più di tutti la maglia del Potenza è stato il portiere Antonio Marganella, mentre il calciatore più prolifico, di reti all’attivo, è stato Nando Scarpa autore di 51 segnature.
Tra i calciatori più ricordati dai tifosi lucani, sicuramente, la coppia Silvino Bercellino e Roberto Boninsegna che nella stagione 1964-65 in serie B siglarono, rispettivamente 18 e 9 reti, Franco Carrera, 10 reti in B nel 1966-67, Corucci, 16 reti in C nel 1969-70, Libro, 12 reti in C1 nel 1992-93, Giuseppe Catalano, 13 reti in C2 nel 1979-80, Morello, 12 reti in C2 nel 2005-06, Pietro Camozzi, 15 reti in serie D nel 1960-61, il già citato Nando Scarpa, 16 reti in D nel 1974-75, De Biase, 13 reti in D nel 1977-78, Petrella, 17 reti in D nel 1987-88, Giulio Spader, ex della Vibonese e 21 e 22 reti in D nelle stagioni 1996-97 e 1997-98, Filippo Tortora, 15 reti in D nel 1999-00, De Simone, 27 reti in D nel 2000-01, Criniti e Zotti, 18 e 13 reti in D nel 2003-04, Palumbo, 20 reti nel 2014-15, e França, 25 reti nella stagione scorsa in serie D. E ancora Aldo Agroppi, Franco Battisodo, Rosario Di Vincenzo, Roberto Tancredi, Fernando Veneranda, Giulio Andreuzza, Vincenzo Laveneziana, Luigi Imparato, Giuseppe Greco, Ciccio Colonnese, Massimo Venturini, Emiliano Bigica, Guido Ugolotti, Marco Sansonetti, Raffaele Ametrano, Giorgio Lucenti e tanti, tanti, altri.

Concludo quest’ultima puntata de “La storia dice…” ringraziando coloro che mi hanno dato la possibilità di fare questo viaggio immaginario dal Lazio alla Sicilia, dalla Campania alla Puglia, alla Basilicata, passando dalla Calabria e dal Luigi Razza, settimana dopo settimana, nella presentazione dell’avversario di turno. Un’altra stagione sta per finire. Abbattendo record su record. La scorsa stagione, la prima storica vittoria di un campionato di serie D, in questa stagione, la prima storica salvezza, con un girone di anticipo, in serie C. La terza serie nazionale.
Appuntamento alla prossima stagione. Appuntamento ad agosto con i primi impegni ufficiali della stagione 2019-20.

di Massimo Bordacchini