Monopoli – Vibonese: La storia dice…

Turno infrasettimanale, mercoledì, per la Vibonese. Sarà ospite del Monopoli, fresco della vittoria esterna in quel di Caserta. Ancora un pareggio, invece, per la Vibonese che ha impattato sull’1 a 1 contro il Siracusa. Appuntamento allo stadio Veneziani alle 20,30.

I PRECEDENTI

Cinque i precedenti in terra pugliese e tutti tra i professionisti. La prima volta che le due squadre si trovarono di fronte fu nella stagione 2006-07 in serie C2 girone C. Finì 1 a 1 con reti di Galetti per il Gabbiano e di Di Mauro per gli ipponici. Secondo incrocio nella stagione seguente e sempre in serie C2. Ancora un pareggio, 2 a 2, con reti di Galetti e Caracciolese per i biancoverdi e di Mastrolilli e Zampaglione per i rossoblu. Prima affermazione dei pugliesi, nel campionato di seconda divisione Lega Pro 2008-09, per 2 a 0. Santarelli e Lacarra i marcatori. Balistreri fu, invece, il match-winner del Gabbiano nella vittoria per 1-0 del campionato di seconda divisione 2009-10. Unica vittoria calabrese nell’ultimo precedente. Cogliati e Leonetti regalarono la vittoria ai rossoblu nel campionato di Lega Pro 2016-17.

LA ROSA

L’allenatore del Monopoli è Giuseppe Scienza e come modulo tattico preferisce spesso il 3-5-2.
Il portiere è Marco PISSARDO, classe 98, scuola Inter ed esordiente in serie C proprio con la maglia del Gabbiano in questa stagione con 13 gare giocate in totale finora. Nel resto del reparto difensivo, si distinguono Ciro DE FRANCO, 31 gare in B con Catanzaro e Nocerina, e 154 gare e una rete in C con Nocerina, Cuneo, Matera e Monopoli, Mario MERCADANTE, 95 gare e 3 reti in C con Savoia e Monopoli, Michele FERRARA, 86 gare e 2 reti in C con il Monopoli.
Nella zona mediana del campo, tra i più impiegati in questa stagione, il greco Arensi ROTA, 45 gare in C con il Monopoli, Vittorio FABRIS, 114 gare e 5 reti in C con Feralpisalò, Venezia, Padova e Monopoli, Enrico ZAMPA, una gara in A con la Lazio, 35 gare in B con Trapani e Ternana, e 79 gare e una rete in C con Feralpisalò, Ancona e Monopoli, Federico SCOPPA, 71 gare e una rete in C con Catania e Monopoli ed esperienze nei campionati di Portogallo, Finlandia, Cile e Argentina, Lorenzo PAOLUCCI una gara in B con il Pescara, e 71 gare e una rete in C con Teramo, Taranto e Monopoli, Daniele DONNARUMMA, 5 gare in B con la Nocerina e 120 gare e 2 reti in C con Carpi, Como, Messina, Mantova e Monopoli, Giuseppe MAIMONE, 108 gare e 9 reti in C con Reggina, Melfi, Lecce, Matera e Monopoli, e Dimitrios SOUNAS, 65 gare e 4 reti in C col Monopoli.
Nel reparto offensivo trovano posto, gli esperti, Ettore MENDICINO, 4 gare in A con la Lazio, 58 gare e 7 reti in B con Crotone , Ascoli e Gubbio, e 180 gare e 39 reti in C con Taranto, Como, Salernitana, Siena, Arezzo, Cosenza, Monza e Monopoli, Federico GERARDI, una gara in A con l’Udinese, 222 gare e 33 reti in B con nove maglie diverse tra le quali Ancona, Ascoli e Reggina, e 85 gare e 21 reti in C con Monza, Sangiovannese, Feralpisalò e Monopoli, e Doudou MANGNI, scuola Atalanta, 44 gare e 8 reti in B con Modena, Latina ed Ascoli, e 25 gare e 7 reti in C con il Monopoli, compresa la rete di domenica scorsa che ha permesso ai biancoverdi di sbancare il Pinto di Caserta.

UN PÒ DI STORIA

Il miglior piazzamento della storia del Gabbiano è il quinto posto in Serie C1 conseguito nella stagione 1984-85 e bissato nel campionato 1986-87. Quinto posto che permise ai pugliesi di partecipare alla Coppa Italia nazionale. Tra le partite da ricordare, in Coppa Italia, Roma-Monopoli del 23 agosto 1987, finito 1 a 0 per i giallorossi con rete del “condor” Agostini, e Inter-Monopoli del 24 agosto 1988, finito, anche in questa occasione, 1 a 0 con rete di Aldo Serena per i nerazzurri. Tra i professionisti, il calciatore più presente in maglia biancoverde è Michele Orsi con 222 gare disputate in campionato. Seguono Luciano Volarig e Roberto Arrigoni. Gabriele Lanci, con 47 reti, è colui che ha segnato di più tra i professionisti con la maglia biancoverde. Altri calciatori da ricordare sono Bartolomeo Di Michele, 14 reti in C1 nel 1985-86, Cesar Ghezzi, 8 e 14 reti in C1 nel 1988-89 e nel 1990-91, Croce, 12 reti in C nel 2015/16, Montini, 13 reti in C nel 2016/17, Genchi, 12 reti in C nel 2017/18, Marcello Prima, capocannoniere in C2 nel 1979-80 con 16 reti e Monopoli salvo proprio per la differenza reti, Giorgio Lunerti 11 reti in C2 nel 1980-81, Galetti, 14 reti in D nel 2005-06 e 11 e 10 reti in C2, rispettivamente, nel 2006-07 e nel 2007-08, Ceccarelli 16 reti in C2 nel 2008-09, e poi Morè, 12 reti in D nel 1970-71, Labellarte, 14 reti in D tra il 1972 e il 1974, Lorusso, 11 volte a segno in D nel 1974-75 e nel 1975-76, Pica, 11 reti in D nel 1975-76, Giovanni Zaccaro, capocannoniere con 17 reti in D nel 1977-78, De Tommaso 11 reti in D nel 2012-13, e Montaldi, 12 reti in D nel 2013-14. Ultima nota la vittoria della Coppa Italia serie D nel 2014-15 battendo in finale la Correggese per 2 a 1 con reti biancoverdi di Croce ed El Kamch.

di Massimo Bordacchini