Danilo Beccaria: «Tutto procede come da programma»

L’arrivo di Rea ha movimentato il mercato della Vibonese, che è in piena evoluzione. Con il gruppo già in ritiro ci sono alcuni volti nuovi rispetto alla base di partenza ed a breve la società rossoblù ne annuncerà l’avvenuto accordo.

Si lavora sul campo, insomma, agli ordini di Sasà Campilongo e del suo staff, e si lavora anche dietro le quinte, per rinforzare la squadra e per far sì che il tecnico possa avere a disposizione una formazione competitiva.

«Contiamo a breve di annunciare qualche nuovo ingresso e qualche gradito ritorno – spiega il direttore generale Danilo Beccaria – per dare al nostro allenatore i rinforzi promessi. Per adesso siamo in Serie D e noi stiamo allestendo una rosa adeguata per questo campionato, ma per altri aspetti va avanti anche la nostra battaglia legale perché ci attendiamo dalle risposte. Detto questo, poiché la realtà attuale dice che la Vibonese è in questa serie, ci stiamo confrontando con questa categoria. Il presidente Caffo ed io ci teniamo a fare bella figura in un torneo notoriamente complicato e ricco di insidie. Non abbiamo la presunzione di dire che lo vinceremo. Ci affacciamo come sempre con grande umiltà e rispetto, ma allo stesso tempo con tanta voglia di far bene e di stare nella parte alta della classifica».

Quindi il dg rossoblù spiega le strategie societarie per ciò che riguarda il mercato. «Il nostro allenatore dà le indicazioni per ciò che riguarda le caratteristiche tecniche dei giocatori che più si conformano al tipo di modulo che vuole usare. Dopodiché è il nostro direttore sportivo Marcello Battaglia che individua i calciatori ritenuti idonei e funzionali al progetto, sulla base delle indicazioni di massima del tecnico. La Vibonese in questi anni si è dotata di determinate figure alle quali ha attribuito determinati compiti. Questo è un altro modo per crescere, naturalmente. Ed una di queste figure è appunto il direttore sportivo, a cui com’è consuetudine in ogni squadra, spetta la costruzione dell’organico. Sono queste le linee guida che ci siamo dati ed anche a gennaio, quando abbiamo rivoluzionato la rosa, è stato così. Su questo punto gradirei che ci fosse chiarezza una volta per tutte».

Per Danilo Beccaria «l’opera di costruzione della squadra è a buon punto. Riteniamo di avere le idee abbastanza chiare, anche perché c’è un confronto continuo e costante con il tecnico. E questo è un aspetto fondamentale del nostro lavoro. Tutto procede come da programma».

Ed infine: «Ai tifosi non faccio promesse. Non sono il tipo. Ringrazio tutti coloro che da vicino e da lontano, con telefonate, messaggi e tramite i social ci confermano stima, attenzione e affetto. Vanno bene anche le critiche, quando sono costruttive, ovviamente. Ai nostri sostenitori dico solo di starci vicino e di avere fiducia».