shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0.00
View Cart Check Out

Il calcio secondo Mario Finizio: lo “scugnizzo” entrato nel cuore dei tifosi rossoblu

E’ stato uno dei primissimi nuovi volti scelti per la nuova avventura in Serie C. Il secondo nuovo tassello in ordine di tempo incastonato nella Vibonese targata 2018/2019. Una di quelle “scommesse” vinte dal club rossoblu. Sul campo e fuori. Perché se oggi Mario Finizio è entrato nel cuore dei tifosi di casa lo si deve alle qualità dimostrate sul rettangolo di gioco e la serietà e umiltà comprovate anche lontano dal manto erboso. Classe ’92 è arrivato a Vibo con l’esperienza di tre campionati in C con la Casertana ma non si è mai sentito un titolare: «Credo che ogni giocatore debba pensare di non avere mai il posto garantito. Nel calcio, come nella vita in generale – spiega – nessuno è indispensabile. La vera forza è rappresentata dal gruppo. A maggior ragione tra i giocatori di una squadra come la nostra costruita per la salvezza». Già. La salvezza. Unico obiettivo stagionale programmato nonostante la classifica attesti Finizio e compagni in piena corsa playoff: «E’ vero – osserva il terzino di Napoli – abbiamo fatto bene dimostrando di potercela giocare con chiunque. Ma è altrettanto vero – continua – che la permanenza in C è ancora tutta da conquistare. Una volta messa in cassaforte quella potremo pensare ad altro». Anche perché al rientro in campo la Vibonese sarà chiamata ad un vero tour de force contro squadre di primo livello: «Ricominciamo dal Trapani – spiega – forse la squadra che ci ha messo più in difficoltà nel girone d’andata anche se eravamo proprio ad inizio stagione. Poi continueremo con il Catanzaro e dopo il Matera avremo il Catania. Insomma – sottolinea – un filotto davvero importante. Che potrà dire molto del nostro futuro in questo campionato». Quattro gare “toste” e tanta voglia di rivincita: «A parte il Matera – spiega – giochiamo contro chi nel girone d’andata ci ha riservato una delusione. Proveremo a vendicare quelle sconfitte migliorando il nostro trend in casa e in trasferta e sono sicuro che i tifosi ci daranno una mano». A Vibo, d’altronde, ci saranno due occasionissime per mostrare il vestito più bello del Luigi Razza: il derby con il Catanzaro e la sfida contro il Catania: «Mi hanno raccontato dell’amicizia tra la nostra tifoseria e quella del Catanzaro. Tutti poi conoscono la passione “sicula” del presidente Caffo per i colori del Catania – rimarca. Saranno due belle partite tutte da vivere». E proprio al club etneo, ironia della sorte, il nome di Mario Finizio è stato associato nelle ultime ore da radiomercato: «Ho letto e sentito anche io questi rumors ma non c’è niente di concreto. Io sono un giocatore della Vibonese e, anche se le attenzioni di altri club fanno sempre piacere, sto benissimo a Vibo. Una società “famiglia” che potrebbe fare scuola in termini di organizzazione e gestione». Notiziario: La squadra agli ordini di mister Orlandi continuerà ad allenarsi anche domenica quando sul “Vibonello” proseguirà il lavoro tecnico/atletico portato avanti dal gruppo in settimana. Da lunedì spazio al lavoro specifico in vista della gara di Trapani prevista per il 20 gennaio alle 14:30.